Diffondo e trasmetto il valore del lavoro dei miei clienti con passione ed inventiva. Dalle persone alle persone.


 



Altre informazioni


Cerca



Creative Commons License

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono pubblicati con Licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 (Italia License).



Archivio per il mese: novembre 2013

Qualche giorno fa, sono rimasto piacevolmente colpito ed affascinato dall’intervista che due straordinarie persone, oltre che due compagni di viaggio che rispondono al nome di Michele Luconi di E-xtrategy e William Tantucci della 3WD, hanno rilasciato a quelli del TG3 della mia regione in occasione della presentazione del #cowo42.

Un luogo, quest’ultimo, destinato al coworking e cioè dove più professionisti ed aziende lavorano fisicamente gli uni vicino agli altri non solo per condividere uno spazio e dividere le spese, ma anche e soprattutto per lasciarsi reciprocamente “contaminare”.

Il che significa, per gli abitanti del nuovo spazio di lavoro condiviso ubicato nei pressi di Osimo, entrare costantemente in contatto con stimoli e spunti che possono risultare determinanti per le tipologie di attività che vengono svolte in cowo42, lavori che gravitano tutti attorno al mondo del digitale ed Internet come ad esempio: programmazione web, grafica, animazione etc.

cowo42 from marco focanti on Vimeo.

Io lavoro abitualmente  in co-working grazie a Internet, anche se svolgo la mia attività da remoto.

In questo senso credo di essere una delle prove viventi che se oggi si ha voglia di mettersi in gioco, quasi non si possa prescindere dall’opportunità fisica (coworking) oltre che virtuale (coworking digitale) di aprirsi a nuove esperienze e di mettere in comune la propria conoscenza a vantaggio proprio e della comunità di cui si fa parte.

Per questo sono assolutamente convinto che una delle chiavi del successo di professionisti ed aziende fa e farà leva proprio su l’aspetto che vede sia nel coworking, che nel social networking (funzionale o parallelo al primo ing), degli alleati straordinari per mettere in pratica il concetto a cui tutto si richiama ed ispira e che prende il nome di knoledge sharing.

leggi tutto

 

Al “grido”: “accendiamo le idee per far brillare gli ambienti”, che ho ideato per sintetizzare in una frase tutta la complessa attività del gruppo Fala di Sergio Marchetti di Ancona, sono partito per raccontare attraverso il video istituzionale che mi è stato commissionato (e che è possibile vedere qui di seguito), tutte le fasi di lavoro dell’azienda anconetana.
Quest’ultima, fra le poche ormai rimaste sul nostro territorio nel suo genere, ha infatti come obiettivo, fra gli altri, quello di di-mostrare che è in grado di “fare” tutto o quasi quello che  comprende il mondo dell’illuminazione e dell’illuminotecnica in “casa propria” senza bisogno di intermediari.
Da qui l’idea di dare corpo e soprattutto “ritmo” ad ogni singola fase del lavoro, utile per raccontare, sia al mercato nazionale che internazionale, oltre che la qualità dei prodotti finiti anche e soprattutto il valore del lavoro e del know how del gruppo Fala, tutto Made in Marche.

La progettazione, la lavorazione della materia, la galvanica, la finitura, l’elettrificazione degli elementi, la produzione e il collaudo delle luci e led sia SMD che HQ per finire all’imballaggio e spedizione, sono state oggetto di attenzione, di elaborazione, riprese, montaggio e scelta accurata della sonorizzazione più adeguata.

In questo “viaggio” è stata mia compagna d’avventura Artvideo che con piacere mi ha aiutato in questa splendida impresa.

Il video è stato caricato sul canale You Tube istituzionale per essere veicolato anche attraverso tutti gli altri canali social del gruppo su cui sto seguendo altre operazioni di social media marketing di cui vi dirò in seguito.

Intanto date un vostro giudizio su questo lavoro, è possibile a vostro avviso avere un’idea generale ma esaustiva del dietro le quinte la produzione di un punto luce o di un lampadario del gruppo Fala?

Che ne pensate?
Sarà utile al cliente e alla propria forza vendita per argomentare meglio sul reale valore del proprio lavoro?

Io credo proprio di sì…ma si sa, ogni scarrafone…;)

 
 

 

Kontagio è un marchio di Diego Ciarloni
Cod. Fisc. CRLDGI74P26A271B | P. Iva 02268550429 | Via Renaldini, 10/a | 60126 Ancona
Tel. +39 328 7310369 | diegociarloni@kontagio.eu