Diffondo e trasmetto il valore del lavoro dei miei clienti con passione ed inventiva. Dalle persone alle persone.


 



Altre informazioni


Cerca



Creative Commons License

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono pubblicati con Licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 (Italia License).



Archivio per il mese: febbraio 2014

Per una nuova start up nel settore delle energie rinnovabili mi è stato commissionato lo studio del naming – studio e abbinamento del pay off,  realizzazione del logo, dell’immagine coordinata e dei pieghevoli informativi sia per la clientela privata che business.

Per il naming, ho fatto leva sulla denominazione “e-nergy” e l’ho abbinato al seguente pay off: “l’evoluzione dell’energia”.

La suddetta combinazione mi è sembrata la migliore, al fine di dotare l’azienda di una straordinaria immediatezza sulla tipologia di attività e di servizi offerti e nello stesso tempo ho fatto questa scelta per dare spazio alla possibilità  di giustificare anche future aree di business collegate.

Il nome possiede un valore enorme in fatto di potenziale rintracciabilità organica nei motori di ricerca e nei social network: difatti, sia il naming che il pay off sono stati individuati considerando le principali keywords in uso nel segmento di attività.

Il sistema di naming E-… da una parte denota una chiara identità contemporanea e propriamente evoluta, dall’altra è capace di andare oltre il significato “tecnico” diretto.

leggi tutto

 

Questo post nasce dopo l’ultima pessima esperienza relativa al tema gare creative, alle quali ho deciso da tempo di non partecipare e che però mi è servita per fare delle riflessioni che voglio condividere con voi.
Prima di addentrarmi nella questione, rispondo alla domanda che vi sarà sorta spontanea.
Cosa ci facevo in un’azienda per una gara creativa dal momento che, come politica, ho scelto di non prendere in considerazione le “competizioni” di questo genere”?
Semplice!
Sta facendo “tendenza” una nuova strategia di approccio da parte delle aziende che vogliono mascherare delle vere e proprie gare “striscianti”, che è quella di una convocazione dell’agenzia di pubblicità o studio grafico nella propria sede, per proporre una collaborazione, senza specificare le modalità con la quale quest’ultima verrà attivata.

Quanto appena detto è capitato ultimamente anche a me, a cui hanno  immediatamente richiesto una serie infinita di elaborati e/o progetti /preventivi con la prospettiva (non promessa) di attivare una solida collaborazione.

Ecco spiegato come anch’io sono finito dove mai mi sarei aspettato di essere!

Ma perché questo atteggiamento “dico non dico” o ” illudo – alludo ma non prometto”,  da parte dei potenziali committenti?

C’ho riflettuto e ho provato a darmi una spiegazione.

leggi tutto

 
 

 

Kontagio è un marchio di Diego Ciarloni
Cod. Fisc. CRLDGI74P26A271B | P. Iva 02268550429 | Via Renaldini, 10/a | 60126 Ancona
Tel. +39 328 7310369 | diegociarloni@kontagio.eu