Diffondo e trasmetto il valore del lavoro dei miei clienti con passione ed inventiva. Dalle persone alle persone.


 



Altre informazioni


Cerca



Creative Commons License

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono pubblicati con Licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 (Italia License).



Accompagnare la nascita di un progetto ambizioso.

17 gennaio 2011 | di Diego Ciarloni

Tra i primi post del 2011 non a caso vorrei far riferimento ad una esperienza di cui ho già parlato in questo blog e che mi ha coinvolto e impegnato  in prima persona: il progetto di comunicazione Michelangelo Prezioso.

Ritengo opportuno approfondire ancora questo argomento proprio perché, a partire da questo anno, sarà possibile concretizzare tutto ciò che è stato ipotizzato, ideato e su cui si è lavorato dettagliatamente nel corso di quasi tutto il 2010, circa la realizzazione del nuovo marchio e di tutta la comunicazione integrata del marchio citato.

 Con il termine ‘concretizzare’ si intende, in questo caso specifico, l’individuazione di due momenti chiave, che hanno preso forma nel corso del meeting agenti del 19 novembre u.s.

Il 1° momento importante e allo stesso tempo molto emozionante è stato, come già accennato in precedenza, il sorprendente ‘entusiasmo interpretativo’ con cui l’Azienda ha colto lo spirito del progetto. Ha, di fatto, preparato e creato per l’occasione una cornice estetica ed organizzativa direi perfetta, al fine di introdurre magistralmente ed in modo diretto al suo stesso livello di coinvolgimento i propri interlocutori, che hanno così avuto la possibilità di sentire tutto l’entusiasmo e di condividerne spontaneamente  la stessa passione.

Tale effetto è stato reso possibile grazie al fatto che l’azienda è entrata a tal punto nel progetto e si è talmente calata nello spirito del nuovo marchio, da non averlo vissuto come un’entità proposta dall’esterno, ma come una vera e propria appendice della sua missione imprenditoriale e questo le ha permesso di interpretare ogni cosa in modo originale e molto personale da un punto di vista logico, estetico, funzionale ed organizzativo. Tutto ciò l’ha resa capace di essere all’altezza di coinvolgere la forza vendita e gli interlocutori in generale in modo potenzialmente altrettanto impattante, studiando ogni minimo dettaglio ed andando oltre le mie aspettative!

In particolare ha superato ogni attesa sotto l’aspetto operativo e commerciale, con l’allestimento di una mostra prodotto interna originale e funzionale, oltre che sorprendente; sotto l’aspetto aziendale e strutturale, con la preparazione dell’area reception scegliendo un dipinto murario istituzionale coordinato; sotto l’aspetto organizzativo, con l’attenzione ai dettagli, ai momenti sociali e conviviali, dai tavoli per la cena decorati con cura per la sera, alla rosa con il marchio, fino ad arrivare alla colazione con i biscotti a forma di logo etc

Guarda le immagini

Il 2° momento è rappresentato dall’opportunità datami di poter accompagnare, in questo processo introduttivo, tutta la forza vendita in prima persona attraverso la presentazione dell’intero lavoro.

Ritengo fondamentale questo passaggio ai fini di una spiegazione e di un coinvolgimento globali nel progetto Michelangelo Prezioso in quanto, avendo ideato il marchio e conoscendone gli aspetti più intimi, oltre che le potenzialità e le caratteristiche tecniche di alcuni strumenti particolari, mi sono sentito parte integrante dell’intero processo e ho sentito che il mio ruolo non si esauriva nella progettazione, ma consisteva anche nel formare ed informare chi poi sarebbe dovuto scendere in prima linea a diffondere il valore del marchio ai clienti.

Dunque, un momento significativo a contatto con la forza vendita, per trasferire l’essenza di Michelangelo Prezioso, centrando l’obiettivo principale di mettere in condizione gli agenti di fruire in modo completo di ogni strumento adottato, comprendendone il significato, gli scopi, le novità tecniche e concettuali, oltre l’uso dei mezzi di comunicazione. 

Il confronto diretto è stato a sua volta importante, perché ha concesso a me e all’Azienda di poter ricavare fin da subito dei feedback molto precisi e contestualizzati da parte degli addetti ai lavori.

E questo è il punto centrale della nuova politica adottata, che con questo incontro si è voluto trasmettere: che un progetto e l’innovazione del modo di comunicare e di relazionarsi ai clienti in modo vincente, dovrà essere il risultato di un legame sempre più stretto e partecipato tra le idee dell’Azienda e le richieste osservazioni di coloro che ne completano il rapporto con il mercato.

 Non riesco a immaginare  per un’azienda un valore più grande e “prezioso”.

Guarda le immagini

 

 

I commenti sono chiusi.

 

 

Kontagio è un marchio di Diego Ciarloni
Cod. Fisc. CRLDGI74P26A271B | P. Iva 02268550429 | Via Renaldini, 10/a | 60126 Ancona
Tel. +39 328 7310369 | diegociarloni@kontagio.eu