Diffondo e trasmetto il valore del lavoro dei miei clienti con passione ed inventiva. Dalle persone alle persone.


 



Altre informazioni


Cerca



Creative Commons License

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono pubblicati con Licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 (Italia License).



Archivio categoria: Affissioni

Da un paio d’anni ho deciso di cimentarmi nell’organizzazione del Festival di teatro “Ankon d’oro premio Carlo Urbani” e relative declinazioni.

Ovviamente non potevo non occuparmi anche della relativa comunicazione e promozione dell’evento che ho affrontato mettendomi per una volta nei panni del cliente di me stesso e della mia compagnia.

Al di là della preparazione dei materiali fondamentali come: manifesto/locandine per le affissioni etc e libretti di sala, pensati sia per l’off che per l’on line e che potete vedere o sfogliare qui di seguito…

unnamed

 

…ho messo in moto da tempo il così detto “storytelling” per cercare di puntare più sul racconto dell’evento che sulla mera promozione.
Ciò fin dalle fasi preliminari, sia attraverso il blog che mediante i relativi canali 2.0, che mediante il dialogo con le community dedicate e siti delle associazioni di categoria ed enti locali.

Il tutto ovviamente per cercare di centrare l’obiettivo che assieme alla “mia” squadra ci siamo posti.
1 Portare più pubblico dello scorso anno a vedere gli spettacoli e a partecipare alle iniziative del festival
2 Dare alla kermesse quel tono e quell’autorevolezza che solo una bella storia, può e sa dare.

E quindi?

Facce e storie, storie e facce.

Da quelle delle giurie, a quelle delle compagnie in gara, da quelle dell’organizzazione a quelle degli istituti superiori e delle compagnie locali chiamati in causa, prima, durante e dopo le gare o le esibizioni.
Il tutto passando per il coinvolgimento diretto degli sponsor, dei partecipanti e della gente comune.

Tutti testimonial di se stessi, delle proprie attività, della propria offerta, del proprio spettacolo ma anche del proprio territorio e delle relative peculiarità.
A tutto ciò non è venuta meno anche l’AICU, chiamata a dar seguito al cammino del Dott. Carlo Urbani al quale non solo è dedicato il festival e ma anche la serata finale.

Ad onor del vero, per centrare gli obiettivi che mi sono prefissato, ho anche attivato una campagna Facebook ads sul cartellone e un’attività di ufficio stampa che ho avuto il piacere di condividere con un bravo professionista che risponde al nome di Roberto Ceccarelli.

Per vedere quali saranno stati gli effetti di così tanto lavoro vi dò appuntamento al prossimo post.

Incrociamo le dita e forza Ankon d’oro!

 

Per l’associazione nazionale volontari lotta contro il tumore delle Marche (Anvolt Marche onlus) ho ideato e realizzato la campagna adv declinata sia per le affissioni che per la pagina Facebook Anvolt Marche, con l’obiettivo di riuscire a coinvolgere più persone possibili per l’evento (organizzato dalla stessa Anvolt Marche) sull’importanza dell’ascolto attivo, rivolto specificatamente agli amici e familiari dei malati oncologici.

03Per centrare l’obiettivo avevo bisogno di trovare una soluzione creativa e semantica molto incisiva, non solo per poter essere efficace, ma anche per riuscire a dare un segnale forte sull’importante e coraggiosa azione Anvolt in quest’ambito.

E cioè cercare di trasmettere quanto l’ascolto consapevole e parecipato, di chi ruota attorno al malato oncologico, possa essere determinante per la qualità di vita di chi deve affrontare questa terribile malattia.

Creatività, realizzazione grafica (di cui ringrazio per la fattiva collaborazione Risedesign) e attivazione di un paio di azioni di promozione attraverso Facebook (una rivolta a promuovere il video di invito alla manifestazione, girato con la responsabile Anvolt e l’altra a promuovere l’evento sul territorio), sono stati i banchi di prova su cui mi sono misurato e testato.

01Il risultato, per ciò che ho potuto misurare e constatare, è stato decisamente sorprendente, poiché la stragrande maggioranza di coloro che hanno interagito con lo “stimolo” hanno risposto con un like o con un feedback positivo.

Ovviamente, oltre alla inevitabile  percentuale di indifferenza, c’è stato anche chi ha criticato aspramente la campagna.

Con quest’ultime persone è stato però molto soddisfacente interagire, per approfondire e cercare di motivare meglio, attraverso la conversazione sul social network,  in merito le scelte e le finalità del tipo di “forte” messaggio, che è stato, nella stragrande maggiornaza dei casi, recepito, capito e persino condiviso.

Ciò al di là dei gusti soggettivi che non ho mai messo in discussione né in questo, né in qualunque altro tipo di lavoro.

Alla fine il numero delle presenze, ad onor del vero, non è corrisposto a quanto sperato, complice però un forte mal tempo, che nelle giornate precedenti l’evento ha messo in difficoltà parecchie aree del nostro territorio.

Tuttavia l’interesse tradotto nelle richieste di replica dell’incontro formativo a slogan: “La cura per il cancro c’è”, proprio nel corso del “periodo promozionale”, ci sono state con insistenza.

Segno che il successo dell’iniziativa (al di là di quella del 23 maggio nella sostanza), seppur per strade “non pianificate” è arrivato in ogni caso, per la soddisfazione dell’associazione, dei soci e soprattutto di chi potrà fruire, nell’immediato futuro, di questo tipo di intervento.

Dato l’interesse sugli spinti emersi il 23 maggio, non è detto che per le prossime date decideremo di trasmettere tutto l’incontro  in streaming, così da poter sperare di coinvolgere direttamente e attivamente una platea più ampia e partecipativa nell’interesse di tanti.

Voi che ne dite?

 

 

 

Capita che la mia passione per il mondo del teatro “mi coinvolga” anche per lavoro.
Poco importa se nella maggior parte delle volte si tratta di attività che svolgo senza un ritorno economico, anche perché spesso si tratta di iniziative che io stesso mi diverto a creare.
La cosa che più conta è mantenere nel mio lavoro lo stesso entusiasmo di quando mi diletto a “fare l’artista”, anche mentre penso a come fare per rendere il più coinvolgenti possibile gli eventi da promuovere e pubblicizzare.

Qui di seguito voglio mostrarvi una serie di lavori che ho svolto sia a livello di concept che di coordinamento grafico, dalla produzione dei manifesti , volantini, locandine, libretti di sala etc alla realizzazione di video e banner per il web.

Ciò al di là delle politiche di campagna on e off line e attività 2.0, di cui la stragrande maggioranza di ciò che è possibile vedere qui di seguito costituisce il punto di partenza.

Per la XXVII festa del teatro FITA (Federazione Italiana Teatro Amatori) ho pensato e realizzato sia il manifesto promozionale…

Manifesto XXVII festa del teatro

…che il video, Happyfromarche.

Lo scopo è stato quello di cercare di favorire la partecipazione all’evento, che si svolgerà nelle Marche, da parte di più iscritti possibile alla stessa FITA provenienti da ogni parte d’Italia.

Per questo ho cercato di far leva (per quanto riguarda il video) sul fenomeno virale dell’anno, ossia il tormentone “Happy” di Pharrell Williams, che si è prestato ottimamente, per mostrare con simpatia tutti i luoghi che faranno da cornice all’evento teatrale.

Con l’aiuto e la complicità  di alcune fra le locali compagnie e delle attività/location interessate, il risultato è stato quello di aver prodotto un mini spot per le Marche che abbraccia contemporaneamente la manifestazione, il territorio e le persone che direttamente o indirettamente saranno coinvolte nell’iniziativa.

§

Per la I edizione del Festival “Ankon d’oro premio Carlo Urbani” di Ancona,  ho realizzato il manifesto/locandina e il libretto di sala, con l’idea di creare un format che oltre ad essere piacevole, contribuisse a comunicare “l’impronta” che attraverso il teatro vogliamo lasciare sul territorio con il contributo di chi sarà parte attiva del progetto…

Manifesto Ankon d'oro premio Carlo UrbaniLibretto di sala Ankon d'oro premio Carlo Urbani

…Oltre a quanto detto, per il festival anconetano ho realizzato un video per cercare di stimolare l’azione di crowdfunding sulla città e dintorni nei mesi precedenti la partenza della manifestazione.

Per far ciò ho coinvolto tutte le attività che in qualità di sponsor si sono offerte di ospitare le compagnie partecipanti al concorso.

Ecco il risultato.

leggi tutto

 

Per una manifestazione molto particolare che ha integrato sfilata di moda bimbo e rappresentazione teatrale dedicata ai più piccoli e che aveva bisogno di attirare il “pubblico locale” ho pensato di attivare, con una serie di azioni off line, sul territorio comunale di Jesi: sia una campagna manifesti 6×3 su supporti fissi che su camion vela.

Le azioni in questo caso sono state mirate ed hanno centrato perfettamente l’obiettivo portando moltissime persone sia ad assistere alla sfilata che al successivo spettacolo teatrale per bambini.

Nello specifico ho agito come segue

1 Anzitutto ho ideato la campagna che mi ha visto al lavoro con il grafico Alessio Tavoletti (che ringrazio) per provare a sintetizzare in un unico spazio le non poche informazioni, cercando il più possibile di mantenere chiarezza, pulizia grafica, senza perdere di vista le peculiarità del logo del cliente e lo spirito/caratteristiche dell’iniziativa e relativo “target”.

Manifesto 6x3

2 Ho pianificato dei cartelloni 6×3 fissi in aree strategiche della città.

3 Ho pensato di sostenere la campagna adv attraverso l’uso di camion vela “mobili” con autista  solamente nei tre giorni immediatamente precedenti l’iniziativa.
I camion vela sono stati posizionati nei pressi dei centri commerciali più frequentati della città, sia per evitare in incorrere in sanzioni e sia per dare più visibilità all’evento.

Risultato?
Pienone, applausi e moltissimo interesse.

E vai! 😉

 

Da “brava” agenzia di pubblicità o studio grafico di Ancona che dir si voglia io e Alessio, abbiamo realizzato tutti il materiale informativo per la start-up della Sardegna ArchiMete operante nel settore del turismo attivo.

Tenendo conto delle attività, delle diverse necessità del cliente, dei pacchetti, degli “atterraggi” web e social, abbiamo realizzato una serie di strumenti utili ad informare sul territorio d’azione, la presenza delle iniziative del cliente, oltre ad iniziare a dare una forte impronta della sua presenza nel territorio.

In particolare è stato realizzato

Il manifesto forex per l’ArchiMete point nei pressi del porto della baia.

  • Il portavolantini personalizzato con tasca.
  • I Flyer “offerte e pacchetti”
  • Il supporto istituzionale per le imbarcazioni ArchiMete

 

Risultato?

Le prenotazioni hanno esaurito in breve tempo la disponibilità “ricettiva” di molte delle attività proposte.

Come non crederci?

Date un’occhiata qui di seguito…e buone ferie a tutti!

 

Le affissioni sono state pensate in modo da essere coordinate alla campagna stampa ADV, al fine di salvaguardare e garantire la riconoscibilità del marchio ed offrendo, al tempo stesso, la possibilità ai dealers di scegliere l’immagine e il messaggio a loro più congeniali, in relazione ai prodotti e ai sistemi più interessanti.

I manifesti conserveranno immutato l’impianto di comunicazione ed oltre a riportare i riferimenti del marchio daranno la possibilità al rivenditore di porsi in evidenza, rispondendo all’esigenza di orientare l’utente finale verso il proprio punto vendita.

 
 

 

Kontagio è un marchio di Diego Ciarloni
Cod. Fisc. CRLDGI74P26A271B | P. Iva 02268550429 | Via Renaldini, 10/a | 60126 Ancona
Tel. +39 328 7310369 | diegociarloni@kontagio.eu