Diffondo e trasmetto il valore del lavoro dei miei clienti con passione ed inventiva. Dalle persone alle persone.


 



Altre informazioni


Cerca



Creative Commons License

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono pubblicati con Licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 (Italia License).



Archivio categoria: Immagine

Iniziare un lavoro nell’ambito della comunicazione e del marketing è sempre entusiasmante per chi ama questo lavoro, lo è ancora di più quando si inizia un progetto del tutto nuovo e spesso “inesplorato”.

La soddisfazione più grande tuttavia, consiste nell’adoperarsi per contribuire al successo di un’attività del tutto nuova sia essa una start-up, il marchio di una nuova azienda o un importante “contenitore” di novità esclusive.

In questo caso m’è capitato una cosa ancora più stimolante (non me se ne voglia), ossia la necessità di dare un volto ed un’immagine nuova ad una realtà di per sé innovativa, in un ambito indubbiamente tutto ancora da scoprire.

Si è trattato di dare forma ed appeal ad una realtà che si posiziona, nell’ottica dell’impresa sociale, nell’ambito del recupero delle eccedenze alimentari.

Il I compito è stato quello di trovare una denominazione valida, credibile oltre che “posizionante” agli occhi delle persone, la stessa denominazione che oltre allo spirito e all’ambito ho pensato dovesse servire come utile fonte della comunicazione presente e futura dell’attività.

Un nome che racconti di cosa e per chi è stata pensata “questa scommessa” fatta di persone, le quali, con tantissimo entusiasmo, costituiranno non una mera o classica start-up, ma la più grande ed innovativa community di recupero cibo d’Italia.

Foodbusters, (gli acchiappacibo, in qualità di pay off), è stata la soluzione.

In questo modo non è nata solo una start-up, ma una vera e propria idea di community, fatta di piccoli e grandi eroi moderni, ma soprattutto di persone che, a vario titolo e su fronti diversi, seppur tutti collegati fra loro, pensano che un mondo più equo e solidale è veramente possibile.

Al nome ha fatto seguito il logo che ha sostituito, al noto fantasma del logo dei Ghostbusters a cui non ho potuto non pensare in questo caso, una simpatica e simbolica riproduzione di un contenitore di rifiuti alimentari.

progettazione-logo-foodbusters

Poi ho realizzato il pieghevole di presentazione pensando a tutta la sezione copy e grafica fino alla stampa, con l’intento di realizzare uno strumento che aiutasse gli utenti a comprendere nel dettaglio il valore di un progetto così innovativo qual’è quello degli “Acchiappacibo”.

Progettazione pieghevole a 3 ante

La strategia web Foodbusters che seguirà a breve e che avrà il compito di diffondere il più possibile la conoscenza del progetto è stata già tutta definita da Kontagio.

Per il momento, in questa primissima fase operativa, da qualche giorno è stata pubblicata la nuova pagina Facebook e una pagina di coming soon in vista della messa on line del nuovo sito web.

Tutto ciò affinché vi sia da subito la percezione chiara e trasparente di chi siano e cosa facciano i Foodbusters…in bocca al lupo ragazzi!

La sfida è solo all’inizio.

Forza! 😉

NB Per la progettazione grafica del logo e del pieghevole oltre che delle grafiche per la pagina Facebook mi sono avvalso della preziosissima ed impagabile collaborazione di BNC comunicazione grafica che ha interpretato ottimamente tutte le indicazioni ricevute. Grande Barbara e grazie.

 

 

Per una nuova start up nel settore delle energie rinnovabili mi è stato commissionato lo studio del naming – studio e abbinamento del pay off,  realizzazione del logo, dell’immagine coordinata e dei pieghevoli informativi sia per la clientela privata che business.

Per il naming, ho fatto leva sulla denominazione “e-nergy” e l’ho abbinato al seguente pay off: “l’evoluzione dell’energia”.

La suddetta combinazione mi è sembrata la migliore, al fine di dotare l’azienda di una straordinaria immediatezza sulla tipologia di attività e di servizi offerti e nello stesso tempo ho fatto questa scelta per dare spazio alla possibilità  di giustificare anche future aree di business collegate.

Il nome possiede un valore enorme in fatto di potenziale rintracciabilità organica nei motori di ricerca e nei social network: difatti, sia il naming che il pay off sono stati individuati considerando le principali keywords in uso nel segmento di attività.

Il sistema di naming E-… da una parte denota una chiara identità contemporanea e propriamente evoluta, dall’altra è capace di andare oltre il significato “tecnico” diretto.

leggi tutto

 

Per il brand Angela Bizzarri ho coordinato i lavori per la realizzazione del catalogo prodotto camere da letto della collezione Esmeralda.

Per prima cosa sono stati creati i modelli 3D dei singoli componenti della camera (comò, comodino, letto, e armadio), ricavati dai “disegni” forniti dall’architetto dell’azienda cliente, successivamente,  una volta definiti uno per uno i singoli mobili, si è passati a ideare e a creare le ambientazioni utili alla valorizzazione delle inquadrature prodotto.

Per ogni composizione è stata poi studiata un’inquadratura generale principale, una variante alla totale e successivamente si è passati alla definizione dei singoli still life per evidenziare le peculiarità di ogni singolo elemento.

Tutte le immagini sono state realizzate in 3D , con la preziosissima collaborazione di Lorenzo Garbuglia, che ha anche acquisito da campione legno, con assoluta fedeltà di resa, la particolare finitura con cui sono stati realizzati tutti i mobili delle composizioni camere della collezione Esmeralda.

Sulla base dello stile del tipo di camera e delle immagini ottenute è stato quindi definito il progetto grafico e il formato stampa ritenuto più idoneo per la realizzazione del catalogo, il tutto con la validissima collaborazione di Barbara Bonci.

Per vedere tutte le immagini che compongono il catalogo potete cliccare qui.

Per avere un’idea del risultato finale potete dare un’occhiata qui sotto….che ve ne pare?

 

Ho lavorato, dopo un primo periodo di prova, affinché il configuratore d’ambiente sviluppato per Michelangelo Prezioso, marchio di infissi in legno alluminio e alluminio-legno, si evolvesse oltre ciò per cui era stato pensato.

Ascoltando le esigenze del cliente e interpretandone i propositi, ho potuto creare con il puntuale contributo dell’ingegner Stefano Paolinelli, un’applicazione web unica nel suo genere e che si sta rivelando uno fra i migliori strumenti di marketing che quasi inconsapevolmente ho avuto modo di mettere a punto.

Di fatto oggi l’applicazione di cui erano già state descritte le qualità in un precedente post, può considerarsi, di fatto, un insostituibile dispositivo di lavoro per l’azienda che decide di dotarsene.

I motivi sono molteplici e mi va di descriverli brevemente.

1 Il configuratore d’ambiente, se ben fatto, come in questo caso, diventa un importantissimo alleato per coadiuvare la vendita finale.

2 Per il suo appeal, per il grado di utilità e anche perché si tratta di una novità assoluta ed esclusiva, costituisce oggettivamente un mezzo di lavoro di notevole spessore strategico, sia per chi lo propone e sia per chi lo impiega.

3 Funzionante in area riservata del sito corporate, le caratteristiche di questo tipo di configuratore  sono state pensate per i professionisti del settore*, ecco perché costituisce un volano in grado di costruire un data base di profili con un potenziale operativo ideale per gli obiettivi relazionali e commerciali dell’azienda per cui è stato creato.
*(Rivenditori, showroom, architetti, progettisti, geometri, ingegneri, interior designers, etc)

Costituisce anche una valida argomentazione per conversare sistematicamente nel canale social…se è vero che i mercati sono conversazioni!

Vai nella pagina Facebook a dare un’occhiata!

Le novità del sistema proverò a spiegarle sinteticamente qui di seguito.

 

leggi tutto

 

Immagini “da sogno”

24 marzo 2011 | di Diego Ciarloni

Per un nuovo marchio che si colloca nel segmento d’arredo contemporaneo in particolare rivolto alla zona giorno e a quella notte, è sorta l’esigenza di dare corpo ad una serie di elementi che potessero caratterizzare in modo chiaro e distintivo il debutto sul mercato.

La richiesta è stata quella di creare delle immagini che si distinguessero e catturassero l’interesse per il loro forte contenuto estetico ed emozionale, collocate in ambientazioni del tutto particolari quanto ricercate.

Considerando che gli arredi, oggetto delle immagini, erano, in parte, in fase di realizzazione e quindi non disponibili per degli scatti fotografici tradizionali e tenuto conto che avevo voglia di tentare un percorso di ambientazione molto particolare ho pensato di intraprendere la strada della realizzazione virtuale delle immagini, dando libero sfogo ad una creatività finalizzata ad esaltare la bellezza e l’eleganza degli interni proposti dal marchio, interpretando il più possibile lo stile moderno di fare arredo del cliente.

Con questa soluzione ho ottenuto molteplici vantaggi

1) quello di creare composizioni che si adattassero perfettamente all’utilizzo dei mezzi scelti assieme per promuovere i prodotti (su cataloghi, siti internet, deplians, manifesti, iniziative adv… etc.)

2) quello di aver dato la possibilità al cliente di testare il mercato, in parallello alla fase di sviluppo del prodotto, guadagnando tempo sulla concorrenza e appeal nei confronti della clientela

3) quello di aver ottimizzato i costi evitando al cliente tutti i rischi e le “scocciature” del trasporto degli arredi per gli scatti fotografici in studio

4) quello di aver evitato (il che non guasta) l’immissione in atmosfera di co2

Guarda la galleria di tutte le immagini

leggi tutto

 

I tappa di un viaggio emozionale in 3D

1 dicembre 2010 | di Diego Ciarloni

Per parlare ad un pubblico di professionisti del settore infissi, come progettisti e designer, è necessario mostrare anticipatamente come possono apparire le realizzazioni più raffinate e complesse anziché il prodotto finito, con la finalità di raccontare preventivamente al cliente, attraverso la realtà virtuale, le potenzialità di interpretazione delle idee da parte dell’azienda.

La scelta del 3D, dunque, come opportunità per ideare un contesto che ricrei fedelmente una situazione ottimale frutto dell’immaginazione, allo scopo di emozionare guardando e mostrare così  indirettamente  l’utilità e la bellezza delle soluzioni. È proprio il canale sensoriale visivo che più di ogni altro si intende sollecitare e stimolare, per permettere al cliente di immergersi in una dimensione al momento solo possibile, ma che può divenire realtà semplicemente volendolo!

A dire il vero questa I tappa costituisce solo l’inizio di un progetto più ampio ed articolato di catalogo dedicato, nel quale entrano in gioco diverse componenti e professionalità e nel cui processo kontagio si occupa del concept creativo, scegliendo a tal fine il 3D per le altissime potenzialità di resa unite alla possibilità di contenere i costi di realizzazione.

Clicca qui per vedere le altre immagini del centro benessere in 3D

leggi tutto

 

Il 3D animato: un aiuto alla scelta del prodotto

18 novembre 2010 | di Diego Ciarloni

Una volta stabilito un “modello prodotto tipo” che possa rappresentare le molteplici variazioni del coprisedile, è stato realizzato un 3D  che dia la possibilità di mostrarne le caratteristiche e di essere esplorato ed interpretato nelle varianti colore.
Tale necessità nasce dalla volontà di permettere una scelta più consapevole da parte dell’utente web, oltre al fatto di moltiplicare in modo praticamente esponenziale la possibilità delle variazioni cromatiche da “provare”!
Dunque la preferenza per il 3D per facilitare e favorire la scelta anche senza la presenza reale del prodotto; inoltre per la possibilità di esaminare il coprisanitario fin nel dettaglio, in questo caso specifico dell’immagine qui mostrata la ciambella, la cerniera, il paracolpi ed il coperchio. Tutto questo grazie al fatto di poter interagire in tempo reale con l’immagine stessa.
La qualità dell’animazione, realizzata in 3D in collaborazione con la 3WD , rispecchia fedelmente e fin nei minimi particolari l’oggetto mostrato.
Questa modalità di approccio risulta così particolarmente interessante in tutti quei casi in cui, attraverso l’interagibilità con l’utente, si intenda favorire la conoscenza approfondita e dettagliata di ciò che viene proposto.

 

Per la realizzazione delle prime immagini prodotto della nuova griffe nel settore degli infissi d’alta gamma Michelangelo Prezioso, Kontagio ha curato e coordinato la progettazione e le riprese fotografiche ambientate in studio.

Le immagini sono state tutte pensate in ambienti che potessero ricreare lo spirito della griffe, sia nell’accezione moderna che in quella più classica. Nelle collezioni si alternano e si abbinano con immediatezza e singolarità, infatti, le ambientazioni senza tempo studiate per esaltare l’infisso che nasce per assecondare gli stili più tradizionali, con quelle più contemporanee studiate per un infisso con linee sobrie e raffinate che vada incontro alle tendenze di oggi.

Guarda tutto il servizio fotografico cliccando qui

leggi tutto

 

Ancora una volta si è puntato sulla trasparenza e la massima leggibilità dei prodotti Michelangelo Prezioso da parte di chi si appresta a conoscerli on-line o su catalogo,  scegliendo il 3D per visualizzare le sezioni degli angoli degli infissi che in altro modo sarebbe stato non altrettanto immediato mostrare. Questa tecnica ha permesso infatti di ricostruire in modo ‘reale’ e dettagliato le sezioni di prodotto, allo scopo di riuscire a mostrare fin nel particolare tutte le caratteristiche tecniche ‘interne’ di ogni singola collezione di prodotto, dal taglio termico alla simbiosi dei materiali alluminio-legno e legno-alluminio, evidenti peculiarità costruttive che il cliente ha manifestato il desiderio di mostrare con la massima chiarezza e minuzia di particolari.

Le sezioni 3D rispettivamente degli infissi della collezione Luce TT - Mito - Talento

La sezione 3D dell'alzante scorrevole

leggi tutto

 
 

 

Kontagio è un marchio di Diego Ciarloni
Cod. Fisc. CRLDGI74P26A271B | P. Iva 02268550429 | Via Renaldini, 10/a | 60126 Ancona
Tel. +39 328 7310369 | diegociarloni@kontagio.eu