Diffondo e trasmetto il valore del lavoro dei miei clienti con passione ed inventiva. Dalle persone alle persone.


 



Altre informazioni


Cerca



Creative Commons License

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono pubblicati con Licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 (Italia License).



Post taggati: Comunicazione

Domenica 11 di dicembre, presso l’Hotel Calabresi di San Benedetto del Tronto, ho preso parte attiva al convegno organizzato dalla Fita Gatt Marche che si occupa di coordinare l’attività di poco meno di 90 compagnie di teatro amatoriale sparse su tutto il territorio regionale di competenza.

Sono stato chiamato a parlare di reti in qualità di fresco “coordinatore e responsabile” della comunicazione Fita Gatt Marche e ho preso parte al convegno anche come rappresentante della mia compagnia.

 Il tutto alla faccia del conflitto di interessi!! ;)

Erano presenti, oltre a me, alcune delle più alte cariche federali, quali il presidente Carmelo Pace, il tesoriere Francesco Piarazzolli, il direttore artistico Mauro Pierfederici e il presidente del Collegio Sindacale Nazionale Giuseppe Mariucci, il Presidente Fita Marche Federica Bernardini ed il Presidente Fita Abruzzo Boris Giorgetti.

Oltre al sottoscritto sono intervenuti autorevoli ed importanti relatori: Giovanni Pacapelo (presidente dell’associazione amici della prosa), Jader Baiocchi (attore,regista e formatore professionista), Daniele Franci (direttore di Etoile centro teatrale europeo) , Pietro Convresano (attore e regista professionista), Lucia Ferrati (coordinatrice dei teatri di Pesaro e Urbino), Leonardo Bragaglia (attore, regista e scrittore), Massimo Vagnoni (consigliere del teatro stabile d’Abruzzo) Filippo Cruciani (Autore), Davide Giovagnetti (attore regista amatoriale) e Bruno Cavinato (Presidente Fita Umbria).

Il tema del meeting, affrontato dai relatori ognuno per le proprie competenze ed esperienze, è stato:

Teatro perché…teatro per chi? Teatro, allievi e maestri, formatori e reti.

Anzitutto devo dire che mi sono letteralmente gustato tutto il meeting parola per parola, minuto dopo minuto e non solo perché mi sono divertito a scattare foto e a filmare i momenti più salienti, ma perché è stato possibile partecipare ad uno dei convegni più interessanti degli ultimi anni, evento del quale credo si sentisse il bisogno… almeno a giudicare dal numero dei presenti e dal livello di attenzione e partecipazione.

Per la cronaca non ho nessuno sbadiglio da segnalare!!

Guardare le foto per credere cliccando qui.

Il mio intervento s’è concentrato sul termine più usato nel corso di tutto il convegno…sono state ben 26 le volte, le ho contate, in cui è stata usata la parola “rete” o il suo alter ego “network”, pur senza allusioni al Web.

Questo solo per dare l’idea di quanto sia sentito il bisogno di fare sistema e di come la “rete”, intesa propriamente come connessione Internet, sia a mio avviso una soluzione indispensabile per dare compimento alle iniziative di un sistema complesso come quello del gruppo Fita Marche.

Il titolo del mio intervento è stato (Mettiamoci in rete).

leggi tutto

 

Da una richiesta di un cliente che mi chiedeva come potesse trasformare per iPad la propria presentazione istituzional-commerciale multimediale, realizzata in origine in formato pdf, è nata un’interessante occasione per mettere in moto il “networKontagio” sulla possibilità concreta di accontentarlo.

Dopo una fase preliminare di studio e di valutazione sulle problematiche relative a tale obiettivo, con la collaborazione di Barbara Bonci abbiamo provato a definire quello che avremmo voluto fosse il risultato da raggiungere.

Nella presentazione di partenza avevamo un insieme di contenuti che andavano dal semplice testo a sfondi grafici, da immagini fotografiche per finire con video multimediali. Dunque partivamo da una tipologia complessa e articolata e tutto questo avremmo dovuto trasferirlo facendo in modo che gli stessi contenuti si adattassero alle ‘sollecitazioni’ e alle possibilità che la fruibilità del tablet, in questo caso iPad, offre.

Anzitutto abbiamo preparato il file secondo la procedura che, a nostro avviso, meglio assecondasse questo tipo di esigenze e che è possibile vedere nel filmato qui di seguito.

Successivamente è stata individuata l’applicazione che avrebbe favorito l’utilizzo della presentazione stessa da parte dell’utente.

Il passo seguente è stato quello di mettere a punto una procedura guidata di istallazione e configurazione del tablet, affinché il cliente avesse la possibilità di trasmettere a tutta la forza vendita la presentazione, con le indicazioni necessarie per far scaricare e funzionare correttamente quanto inviato nella maniera più immediata e fruibile.

Una simile procedura c’ha permesso  di cominciare a muoverci ”sperimentando” nel mondo delle opportunità di comunicazione offerte dai tablet, strumenti quest’ultimi, di sempre più largo uso e in continuo sviluppo per ciò che riguarda il mondo delle applicazioni e delle funzionalità.

Per questo abbiamo deciso di sperimentare su questo nuovo strumento/canale cominciando ad acquisire le capacità per assecondare, strada facendo, qualunque tipo di esigenza che sia riconducibile ad uno dei più importanti supporti per accedere ad una multitudine illimitata di informazioni di ogni tipo (multimediali, interattive etc) dell’immediato futuro.

Come esperienza ci sembra davvero ben riuscita!

Voi che ne pensate?

 
 

 

Kontagio è un marchio di Diego Ciarloni
Cod. Fisc. CRLDGI74P26A271B | P. Iva 02268550429 | Via Renaldini, 10/a | 60126 Ancona
Tel. e Fax +39 071 2412878 | cell. +39 328 7310369 | diegociarloni@kontagio.eu