Diffondo e trasmetto il valore del lavoro dei miei clienti con passione ed inventiva. Dalle persone alle persone.


 



Altre informazioni


Cerca



Creative Commons License

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono pubblicati con Licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 (Italia License).



Post taggati: Naming

Iniziare un lavoro nell’ambito della comunicazione e del marketing è sempre entusiasmante per chi ama questo lavoro, lo è ancora di più quando si inizia un progetto del tutto nuovo e spesso “inesplorato”.

La soddisfazione più grande tuttavia, consiste nell’adoperarsi per contribuire al successo di un’attività del tutto nuova sia essa una start-up, il marchio di una nuova azienda o un importante “contenitore” di novità esclusive.

In questo caso m’è capitato una cosa ancora più stimolante (non me se ne voglia), ossia la necessità di dare un volto ed un’immagine nuova ad una realtà di per sé innovativa, in un ambito indubbiamente tutto ancora da scoprire.

Si è trattato di dare forma ed appeal ad una realtà che si posiziona, nell’ottica dell’impresa sociale, nell’ambito del recupero delle eccedenze alimentari.

Il I compito è stato quello di trovare una denominazione valida, credibile oltre che “posizionante” agli occhi delle persone, la stessa denominazione che oltre allo spirito e all’ambito ho pensato dovesse servire come utile fonte della comunicazione presente e futura dell’attività.

Un nome che racconti di cosa e per chi è stata pensata “questa scommessa” fatta di persone, le quali, con tantissimo entusiasmo, costituiranno non una mera o classica start-up, ma la più grande ed innovativa community di recupero cibo d’Italia.

Foodbusters, (gli acchiappacibo, in qualità di pay off), è stata la soluzione.

In questo modo non è nata solo una start-up, ma una vera e propria idea di community, fatta di piccoli e grandi eroi moderni, ma soprattutto di persone che, a vario titolo e su fronti diversi, seppur tutti collegati fra loro, pensano che un mondo più equo e solidale è veramente possibile.

Al nome ha fatto seguito il logo che ha sostituito, al noto fantasma del logo dei Ghostbusters a cui non ho potuto non pensare in questo caso, una simpatica e simbolica riproduzione di un contenitore di rifiuti alimentari.

progettazione-logo-foodbusters

Poi ho realizzato il pieghevole di presentazione pensando a tutta la sezione copy e grafica fino alla stampa, con l’intento di realizzare uno strumento che aiutasse gli utenti a comprendere nel dettaglio il valore di un progetto così innovativo qual’è quello degli “Acchiappacibo”.

Progettazione pieghevole a 3 ante

La strategia web Foodbusters che seguirà a breve e che avrà il compito di diffondere il più possibile la conoscenza del progetto è stata già tutta definita da Kontagio.

Per il momento, in questa primissima fase operativa, da qualche giorno è stata pubblicata la nuova pagina Facebook e una pagina di coming soon in vista della messa on line del nuovo sito web.

Tutto ciò affinché vi sia da subito la percezione chiara e trasparente di chi siano e cosa facciano i Foodbusters…in bocca al lupo ragazzi!

La sfida è solo all’inizio.

Forza! 😉

NB Per la progettazione grafica del logo e del pieghevole oltre che delle grafiche per la pagina Facebook mi sono avvalso della preziosissima ed impagabile collaborazione di BNC comunicazione grafica che ha interpretato ottimamente tutte le indicazioni ricevute. Grande Barbara e grazie.

 

 

Per una nuova start up nel settore delle energie rinnovabili mi è stato commissionato lo studio del naming – studio e abbinamento del pay off,  realizzazione del logo, dell’immagine coordinata e dei pieghevoli informativi sia per la clientela privata che business.

Per il naming, ho fatto leva sulla denominazione “e-nergy” e l’ho abbinato al seguente pay off: “l’evoluzione dell’energia”.

La suddetta combinazione mi è sembrata la migliore, al fine di dotare l’azienda di una straordinaria immediatezza sulla tipologia di attività e di servizi offerti e nello stesso tempo ho fatto questa scelta per dare spazio alla possibilità  di giustificare anche future aree di business collegate.

Il nome possiede un valore enorme in fatto di potenziale rintracciabilità organica nei motori di ricerca e nei social network: difatti, sia il naming che il pay off sono stati individuati considerando le principali keywords in uso nel segmento di attività.

Il sistema di naming E-… da una parte denota una chiara identità contemporanea e propriamente evoluta, dall’altra è capace di andare oltre il significato “tecnico” diretto.

leggi tutto

 

Archimete è il nome del nuovo soggetto operante nel settore delle vacanze, che ha deciso di affidarmi tutta la strategia relativa alla nascita e allo sviluppo della propria identità d’immagine e soprattutto la pianificazione delle attività di relazione con i futuri clienti.

Il primo passo è stato quello di rendere il naming più coerente possibile con il territorio, la storia di Archimete, l’esperienza dei suoi componenti e con le caratteristiche obiettivi di questa prima fase di lancio dell’attività.

Ad  Archimete ho aggiunto il suffisso “Sardegna” e il pay off “Italian Paradise” per trasmettere con maggiore incisività, alla potenziale clientela sia italiana che estera, la bellezza e il valore del luogo di azione del tour operator.

Le scelte dei colori richiamano le peculiarità della vacanza Archimete Sardegna, fondata su un rapporto profondo tra mare e natura.

 

La determinazione dell’icona a centro del marchio è chiamata a dare equilibrio e personalità al logo: diventa emblema perfetto, oltre che di un territorio e dei suoi valori, anche di una scelta di vacanza esente da schemi lineari e pronta a sorprendere gli ospiti grazie alla magica combinazione di una serie infinita di opportunità, sempre gestite con professionalità ed esperienza dal team Archimete.

leggi tutto

 

La progettazione del logo Bizzarri Mood mi ha posto di fronte alla necessità di creare un marchio che fosse contemporaneamente indicativo e capace di rappresentare efficacemente la sua mission.

Dopo un’attenta riflessione, e tenuto conto del fatto che questo marchio è frutto di una declinazione contemporanea di un nome già noto nel campo del mobile e dell’arredamento in generale (Angela Bizzarri “Cultura dell’abitare”), ho voluto far leva sul rapporto tra ciò che rappresenta la storia e l’esperienza accumulata negli anni dall’azienda e la vocazione all’interpretazione dell’attualità dell’arredo racchiusa in questo nuovo brand (Bizzarri Mood).

La valutazione si è snodata quasi immediatamente verso una soluzione che contemplasse la possibilità di pensare a due anime del marchio, collegate tra loro da una icona rappresentativa che fungesse da integrazione tra le due entità e allo stesso tempo mettesse in evidenza la peculiarità del logo stesso:

la scritta ‘Bizzarri’, l’anima istituzionale, che rappresenta la stabilità nel tempo ed offre sicurezza nella continuità, mantiene volutamente il colore di sempre, a testimonianza di radici ben piantate su un terreno fertile e generoso;

la dicitura ‘Mood’, l’espressione della contemporaneità ben interpretata e calata nel presente dell’arredo, dove il gusto della tradizione e la ricerca continua di ciò che fa tendenza si coniugano perfettamente, assume invece il colore moda via via del momento.

leggi tutto

 

Nuovo brand nel settore infisso da esterni

18 giugno 2010 | di Diego Ciarloni

‘Michelangelo Prezioso’ nasce come nuovo marchio di una consolidata realtà operante da più di 30 anni nel settore, con l’obiettivo specifico di definire la riconoscibilità dei prodotti trasferendo valore. Il nome Michelangelo è sinonimo di eleganza, di fascino ed è legato, nell’immaginario collettivo, allo scultore, pittore, architetto e poeta italiano M. Buonarroti che fece della sua arte,  riconosciuta in tutto il mondo, un’incessante ricerca dell’ideale di bellezza. Prezioso perché si sposa perfettamente con l’idea di un qualcosa che si distingue per bellezza, pregio, rarità e quindi per il proprio valore intrinseco.

Il Logo è composto dal connubio dell’icona infisso (rosso Pantone 1797C), aperto nel lato superiore sinistro da cui fuoriesce il tratto forte e definito di uno stelo d’erba (verde Pantone 363C), con il lettering armonico e deciso del naming per il quale è stato utilizzato il Font Libel Suit leggermente riadattato; gli stessi colori verde e rosso Pantone sono stati utilizzati rispettivamente per il nome ed il cognome della griffe. Il risultato associa l’idea di eleganza e personalità, a quella rassicurante della tecnica e della creatività made in Italy.

Il pay off “Non solo stile”, perfettamente integrato nella logica estetica e funzionale, sintetizza le intenzioni del brand di coniugare l’eleganza ad un atteggiamento di sostenibilità e risparmio energetico… a tale scopo è stato usato un Helvetica neue extendend.

Ho ottenuto così ciò che cercavo, cioè una griffe che potrà imporsi all’attenzione dei mercati più esigenti.  

Ringrazio Ilaria Mauric per la collaborazione grafica nello studio del marchio.

Vai al sito Michelangelo Prezioso

Questa immagine è coperta da diritti di copyright per cui non rientra nella Licenza Creative Commons

 
 

 

Kontagio è un marchio di Diego Ciarloni
Cod. Fisc. CRLDGI74P26A271B | P. Iva 02268550429 | Via Renaldini, 10/a | 60126 Ancona
Tel. +39 328 7310369 | diegociarloni@kontagio.eu