Diffondo e trasmetto il valore del lavoro dei miei clienti con passione ed inventiva. Dalle persone alle persone.


 



Altre informazioni


Cerca



Creative Commons License

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono pubblicati con Licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 (Italia License).



Post taggati: ragionier Ugo Fantozzi

Ne sa qualche cosa l’ideatrice ed interprete di questo vero e proprio fenomeno virale planetario che risponde al nome di Marina Shifrin che mentre vi scrivo, con il suo video, ha toccato in pochissimi giorni oltre quattro milioni di visualizzazioni in tutto il mondo e raccolto moltissimi nuovi follower.

Per carpire meglio di cosa sto parlando faccio un breve riassunto delle ragioni che hanno portato la protagonista a decidere di realizzare questo contenuto.
Marina sceglie di rassegnare le dimissioni e non si accontenta della consueta letterina o della comunicazione “tradizionale” e così decide di registrarsi di notte, mentre si concede ad un “ballo liberatorio” tra le scrivanie del suo ormai ex ufficio dove, i rumors (e non solo) dicono abbia lavorato per un paio di anni, con estremo sacrificio, alle dipendenze di un capo orientato più alla quantità che alla qualità del lavoro dei suoi dipendenti, fatto che evidentemente non ha trovato Marina “particolarmente allineata”.
In particolare all’Huffington Post, Marina ha raccontato degli incredibili ritmi lavorativi Taiwanesi, che l’hanno portata alla “drastica” decisione.

Da qui l’idea e la realizzazione del video che ha fatto diventare la in poche ore la nostra “viral girl”: non solo una vera e propria eroina della rete, ma soprattutto il simbolo del riscatto liberatorio per ogni dipendente insoddisfatto del pianeta Terra.

Che dire…complimenti per il coraggio che ha portato Marina in pochissimo tempo alla ribalta mondiale, fra i fenomeni di contagio virale più interessanti degli ultimi tempi.

Questa vicenda mi ha fatto tornare in mente cosa accadeva, tanti anni fa “dalle nostre parti”, in relazione al desiderio di voglia di riscatto dei dipendenti di cui oggi la Shifrin  può considerarsi in qualche modo un simbolo, ma che non potrà mai scalzare dall’immaginario collettivo italiano, quello che a mio giudizio è e rimarrà l’assoluto vessillo della riscossa dei cosiddetti subordinati nostrani e cioè di coloro che ad un certo punto della loro “carriera” decidono di “farsi sentire”…seppur in questo caso per ragioni molto diverse da quelle che hanno “armato” la telecamera di Marina Shifrin.

Voi dovendo scegliere…prima di “farla finita”, quali dei due metodi preferireste?

Quali delle due modalità pensate possa essere quella che oltre alla popolarità e alla viralità, pensate possa darvi nuova luce agli occhi di un futuro datore di lavoro?

Pronti per la copertina di Huffington Post?

E comunque per me la corrazzata….è un capolavoro pazzesco!! 😉

 

 
 

 

Kontagio è un marchio di Diego Ciarloni
Cod. Fisc. CRLDGI74P26A271B | P. Iva 02268550429 | Via Renaldini, 10/a | 60126 Ancona
Tel. +39 328 7310369 | diegociarloni@kontagio.eu