Diffondo e trasmetto il valore del lavoro dei miei clienti con passione ed inventiva. Dalle persone alle persone.


 



Altre informazioni


Cerca



Creative Commons License

Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono pubblicati con Licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 (Italia License).



Post taggati: Wordpress

Dal 21 Aprile 2015 Big G ha comunicato che il motore di ricerca più usato al mondo cambierà per essere ancora più utile ai propri utenti.

In particolare Google sta evolvendo nella direzione di tendenza della navigazione di questi anni che premia sempre di più l’uso del web attraverso l’uso di device mobili rispetto a quella di tipo tradizionale, cosidetta fissa, basata su PC etc.

Questo significa che il motore di ricerca della grande G ne ha tenuto conto e per questo, dal 21 aprile, farà in modo che gli utenti, a seconda del tipo di device scelto per la navigazione, trovino ancora meglio ciò che stanno cercando.

Detta così sembra un po’ banale ma cerchiamo di capire meglio.

Di fatto dal 21 aprile, Google darà maggiore e giusto risalto a quei contenuti, ricercati navigando da device mobile, che a parità di rilevanza organica saranno inseriti in siti web (cosiddetti responsivi, ma non solo) e comunque in contenitori in grado di essere “Google mobile friendly” a scapito degli altri che, purtroppo per loro, saranno fortemente penalizzati nelle ricerche da mobile.

Ciò significa tante cose…e cioè che

  1. Google fa bene il suo mestiere perché farà in modo di privilegiare nelle “ricerche mobili”, quei siti in grado di essere chiaramente navigabili anche da smartphone e tablet
  2. Il posizionamento organico dei contenuti dei siti su Google potrà essere diverso (almeno in questi primi tempi) a seconda del tipo di device usato.
  3. Troveremo con più facilità e velocità ciò che potremmo consultare meglio da mobile, a discapito di contenuti difficilmente fruibili con i telefonini e tavolette.
  4. Se possediamo o gestiamo un sito web, quindi, dovremmo tener conto di quanto sta accdendo per evitare di perdere posizionamento laddove sta diventando sempre più importante farsi trovare (e cioè dagli utenti “in giro” e non davanti alla loro scrivania).

Cosa fare quindi se hai un sito web?

  1. Controlla se il tuo sito è ottimizzato per i dispositivi mobili cliccando qui

  1. Se il tuo sito non è ottimizzato in tal senso è necessario apportare i dovuti accorgimenti.

    Se è un sito creato su piattaforma WordPress, ad esempio, puoi installare un plugin gratuito che trasformerà il tuo sito o blog in una piattaforma reponsiva in un click o poco più, con tutto ciò che ne consegue.

  2. Puoi applicare, usare, modificare, realizzare un layout grafico con un tema di tipo “Responsivo”, poiché ce ne sono diversi fra quelli gratuiti forniti da WordPress (se usi il CMS in questione ovvio), oppure anche a pagamento se hai esigenze particolari.

  3. Se utilizzi un CMS dedicato o hai un semplice HTML etc contatta i tuoi referenti per fare in modo di mettere mano al codice così che siate pronti per il passaggio epocale

  4. Se proprio non sai dove sbattere la testa una mano posso dartela anche io!

    Alla prossima! 😉

 

E’ on line da qualche mese il sito di ArchiMete, operatore turistico che svolge la propria attività in Sardegna in particolare nella zona di Capo Caccia, a cui ho lavorato in fase di progettazione, realizzazione e messa on line.

Le caratteristiche della piattaforma web realizzata in wordpress, rispecchiano quelle che sono state le richieste del cliente.

1 Una home chiara e immediatamente rivolta alle caratteristiche dell’attività, ricca di sezioni tutte ben divise e raggiungibili scrollando la pagina dal menu di I livello, alle divisioni operative, alla sezione offerte, al blog, per finire alla cosidetta social area.

2 Il sito, tranne che per il menu di primo livello a suo modo sostanzialmente definitivo, è stato concepito per garantire la possibilità di  aggiungere e integrare tematiche e contenuti (sia da un punto di vista tecnico che grafico) pressocché all’infinito.

3 La piattaforma è stata studiata per dare l’opportunità al cliente di mettere in relazione più informazioni di supporto al fine di rendere la navigazione dell’utente più utile e ricca di spunti interssanti.

4 E’ stata pensata un’area offerte sia per condensare tutte le informazioni di carattere commerciale, sia per dare l’opportunità al cliente di avere una serie di piattaforme d’atterraggio nel caso si presentasse la necessità di attivare delle azioni di serach engine marketing.

5 E’ stato definito il corporate blog con l’obiettivo di dare più interesse appeal e spinta alle molteplici tipologie di servizi offerti su cui ArchiMete ha intenzione di far valere le proprie competenze.

6 Per quanto riguarda le immagini, nel sito è possibile caricare le foto direttamente nelle proprie gallery e contemporaneamente si può far uso delle gallery dell’account Flickr (visibili direttamente nelle pagine del sito) nel caso in cui la stessa necessiti di potere essere aggiornata con maggior continuità e velocità dal social netork.

7 Per quanto riguarda “la politica 2.0” il sito consente di condividere quasi la totalità delle info attraverso i social media.

Inoltre fornisce la possibilità di collegarsi direttamente ai rispettivi account mediante la social area  e attraverso i link di rimando sempre presenti nel corso della navigazione.

Una lavoro di grande soddisfazione personale, lo confesso.

Sia perché chiamato in qualità di agenzia di pubblicità di Ancona sono stato capace di realizzare tutta la strategia web per un operatore turistico della Saredegna, sia perché i risultati in questa prima fase mi stanno dando ragione.

archimete.it è stato realizzato in collaborazione con Simone Volpini per la parte di programmazione del cms e con Alessio Tavoletti per quella grafica che ringrazio per la competenza e la professionalità.

 

 

Nuovo Website per KME-solar Italy

22 novembre 2011 | di Diego Ciarloni

Per KME solar Italy, che mi ha affidato il progetto di ripensamento della piattaforma web istituzionale,  ho creduto opportuno realizzare un sito internet chiaro, dal gradevole ed immediatamente riconoscibile impatto visivo e fortemente orientato ai contenuti, in virtù del particolare business del cliente: servizi integrati per la generazione e ottimizzazione dell’energia per gli ambienti.

Il progetto ha assecondato la precisa richiesta del cliente: nella fattispecie, la necessità di mettere appunto una struttura Internet semplice ed intuitiva, in modo che fosse quanto più possibile gestibile dal reparto interno “senza intermediazioni”.

In questo senso, per il nuovo web-site KME- solar Italy, ho optato per la scelta della piattaforma CMS WordPress: dinamica, intuitiva e fra le più funzionali in ambito search.

Attraverso un’attenta attività di ottimizzazione del posizionamento organico del sito Internet, anche attraverso il mantenimento delle keywords più performanti dal vecchio sito, abbiamo cercato di creare le condizioni per avere un’eccellente rintracciabilità di partenza sui contenuti “statici”, senza perdere di vista le potenzialità/aggregabilità (area news dotata di feed rss) dei contenuti dinamici (immagini,testi,video etc)  nei motori di ricerca.

Nella struttura grafica e in termini di usabilità/rintracciabilità delle aree del sito, abbiamo cercato di lavorare facendo in modo che ogni pagina fosse in grado di orientare correttamente l’utente e di rispondere efficacemente alle sue richieste, in modo da favorire per quanto possibile le conversioni che si verranno a creare nelle navigazioni, trasformandole in azioni il più possibile utili agli obiettivi del cliente.

 

 

leggi tutto

 
 

 

Kontagio è un marchio di Diego Ciarloni
Cod. Fisc. CRLDGI74P26A271B | P. Iva 02268550429 | Via Renaldini, 10/a | 60126 Ancona
Tel. +39 328 7310369 | diegociarloni@kontagio.eu